logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Torrebelvicino

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Maggio  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
       

RICONOSCIMENTO CITTADINANZA ITALIANA JURE SANGUINIS

RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA IURE SANGUINIS

 

Per poter avviare il procedimento di riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis è necessario essere già iscritti nell'Anagrafe della Popolazione Residente nel Comune di Torrebelvicino.

L'interessato al riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis fissa un appuntamento contattando l'Ufficio di Stato Civile al seguente numero telefonico: 0445 662118.

Fino a dicembre 2020 è tutto occupato.

L'Ufficiale di stato civile verifica l'idoneità dei documenti a corredo dell'istanza affinchè l'interessato possa essere legittimato a richiedere l'iscrizione anagrafica, presupposto per poter formalizzare l'istanza di riconoscimento iure sanguinis.

Il comune avrà 10 giorni per valutare i documenti presentati.

Dopo l'esito favorevole di cui sopra l'interessato potrà chiedere un appuntamento per procedere con l'iscrizione anagrafica e formalizzare l'istanza di riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis. L'istanza deve essere presentata in marca da bollo da 16,00 euro.

Attenzione: ogni incontro e' riservato ad una sola istanza.

Documenti occorrenti per ottenere l'iscrizione anagrafica:

  1. Nota informativa dell'Ufficiale di Stato Civile;

  2. Originale e copia del passaporto con il timbro apposto dalla polizia di frontiera (per i Paesi non Schengen) o con la dichiarazione di presenza rilasciata dalla Questura entro 8 gg. dall'ingresso in Italia (per i paesi Schengen);

  3. Dichiarazione del titolare di occupazione dell'immobile o dichiarazione del proprietario;

  4. Copia del codice fiscale.

Documenti da produrre all'Ufficiale dello stato civile:

  1. Atto di nascita italiano (o atto di battesimo se nato prima del 1871) del capostipite dante causa;

  2. Atto di matrimonio dello stesso;

  3. Dichiarazione rilasciata dalle competenti autorità estere attestante che il capostipite non ha acquistato la cittadinanza del paese di emigrazione prima della nascita dei figli;

  4. Atti di nascita e matrimonio di tutti i discendenti del capostipite fino a giungere agli atti relativi al richiedente.

Precisazione: i figli minori per effetto del riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana del genitore, acquisiscono dalla nascita la cittadinanza italiana senza necessità di procedimenti aggiuntivi. La trascrizione dell'atto di nascita avviene su richiesta del genitore.

I documenti formati da autorità straniere devono essere tradotti ed eventualmente legalizzati o apostillati a norma di legge. Qualora le generalità non corrispondano con quelle dell’avo emigrato tutti gli atti dovranno essere rettificati, pena il rigetto della richiesta.

L'Ufficiale dello stato civile dovrà fare i dovuti accertamenti presso il Consolato Italiano di competenza del Paese di emigrazione del dante causa per accertare che nessuno dei discendenti abbia mai rinunciato alla cittadinanza italiana.

Qualora sorgano dubbi sulla fondatezza della domanda di riconoscimento della cittadinanza italiana o sulla regolarità dei documenti prodotti, l'intero fascicolo dovrà essere inviato a Roma presso le sedi competenti ad esaminare la documentazione allegata all'istanza.

Durante l'intero procedimento, l'interessato potrà essere invitato, per rendere ulteriori dichiarazioni, informazioni e chiarimenti a presentare altra documentazione integrativa necessaria ai fini dell'istruttoria del procedimento stesso: è pertanto consigliabile che sia sempre personalmente rintracciabile all'indirizzo risultante dall'Anagrafe affinché possa recarsi in tempi brevi presso l'Ufficio di stato civile. Vista la particolarità e la delicatezza della materia trattata non sono ammessi intermediari durante tutta la durata del procedimento.

Chiusura del procedimento

L'Ufficiale dello stato civile chiuderà il procedimento attestando il possesso della cittadinanza italiana e predisporrà la trascrizione degli atti di stato civile riguardanti la persona alla quale è stata riconosciuta la cittadinanza italiana. A tal fine verrà fissato un appuntamento in cui l'interessato dovrà sottoscrivere la richiesta di trascrizione dell'atto di nascita, e presentare il permesso di soggiorno, quale titolo idoneo per permanere in Italia e mantenere i requisiti per l'iscrizione anagrafica fino a conclusione del procedimento.

Tempi medi di conclusione del procedimento: 90 giorni, salvo un termine superiore causato dal mancato invio da parte del Consolato della certificazione richiesta.

Il procedimento per l'accertamento del possesso della cittadinanza italiana iure sanguinis sarà concluso dopo aver effettuato le eventuali correzioni e modifiche delle generalità e dopo aver effettuato le debite comunicazioni alla autorità pubbliche competenti tra cui la Questura locale, che potrà rilasciare il passaporto italiano.

 

 

 

Piazza Aldo Moro, 7 36036 Torrebelvicino Tel. 0445/662101 Fax 0445/661822
Partita I.V.A. 00178430245
segreteria@comune.torrebelvicino.vi.it PEC: torrebelvicino.vi@cert.ip-veneto.net